Bourbon

BOURBON WHISKEY
La grande particolarità dei whisky americani è la loro derivazione da assemblaggi di
cereali, distillati a meno di 80% vol. e invecchiati in botti nuove carbonizzate, salvo
eccezioni.
Definito nel 1966 "America's Native Spirit", l'identità e la storia del Bourbon (così come quella del Rye Whiskey) sono profondamente intrecciate con quelle degli Stati Uniti. La sua patria  è lo stato del Kentucky, in cui deve invecchiare almeno per un anno per ottenere il titolo di “Kentucky Bourbon”; la dicitura “Straight” sta invece ad indicare che il distillato è stato invecchiato per almeno due anni. Il cereale protagonista è il mais, la cui presenza nel “mash bill” (in whiskese la "ricetta del mash") non deve essere inferiore al 51% ma nemmeno superiore al 79% per non sconfinare nella categoria del “Corn Whiskey”.